Cos'è il Bonus verde 2018?

Il Bonus Verde è una delle agevolazioni fiscali previste dalla nuova Legge di Bilancio 2018 e ha l'obiettivo di sostenere gli investimenti in lavori di rifacimento di giardini, balconi o terrazzi su tutto il territorio italiano. Si tratta, pertanto, di una misura che favorisce la riqualificazione e l'ampliamento degli spazi verdi privati e condominiali allo scopo di ridurre l'inquinamento ambientale - soprattutto nelle aree urbane - a vantaggio non soltanto dei singoli cittadini, ma dell'intera collettività.
Secondo quanto disposto dall'attuale normativa, dunque, tutti i privati cittadini e i condomini che effettuano interventi di sistemazione del verde possono usufruire di una detrazione fiscale del 36% sull'IRPEF fino a un importo massimo di 5.000 Euro.

bonus verde 2018

Come funziona il Bonus Verde 2018 e a chi spetta?
A partire dal 1 gennaio 2018, tutti i cittadini e condomini che effettuano lavori di sistemazione delle aree verdi urbane, incluse quelle residenziali, possono usufruire delle detrazioni previste dal Bonus Verde. Quest'ultimo può essere richiesto per le seguenti opere:

  • interventi di sistemazione di giardini, terrazze o balconi, sia privati che condominiali;
  • pulizia e recupero dei giardini d'interesse storico;
  • conversione di prati e aree verdi incolte in giardini o aiuole.

Tali interventi, sia che vengano effettuati da privati cittadini o da condomini, devono però rappresentare un «radicale rinnovamento» o la «sistemazione a verde ex novo» delle aree interessate così come testualmente descritto nella normativa di riferimento. Inoltre, le spese sostenute devono essere dimostrabili e tracciabili, ragion per cui l'accesso al bonus è riservato esclusivamente a coloro che utilizzano uno dei seguenti metodi di pagamento:

  • bonifico ordinario o parlante;
  • bancomat;
  • carta di credito;
  • assegno.

Un'ulteriore specificazione riguarda il soggetto a cui l'agevolazione viene assegnata. Infatti, al contrario di quanto si possa pensare, il Bonus Verde si applica alla casa e non al suo proprietario. Di conseguenza, è possibile cumulare i lavori effettuati su due o più immobili di proprietà in modo da raggiungere, in entrambi i casi, una detrazione massima del 36% su 5.000 Euro.

Quali altre spese rientrano nel Bonus Verde 2018?
Il Bonus Verde 2018 consente di ammortizzare i costi sostenuti per la riqualificazione delle aree verdi private o condivise. In particolare, nelle categorie precedentemente citate rientrano anche le spese sostenute per molte altre tipologie di lavori, fra cui:

  • sostituzione e potatura di siepi;
  • operazioni di grande potatura;
  • rifacimento degli impianti d'irrigazione;
  • fornitura e installazione di piante e arbusti.

A tale proposito, l'Agenzia delle Entrate ha voluto fugare i dubbi riguardanti l'installazione delle piante in vaso, la quale, se effettuata all'interno di un progetto di sistemazione a verde o di realizzazione ex novo, può essere aggiunta alle altre spese detraibili.

Se anche tu vuoi usufruire del Bonus Verde 2018, scopri come rinnovare i tuoi spazi verdi con la vasta gamma di articoli da giardino Ottimax.

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter! Per te novità, offerte esclusive e notizie dal mondo OTTIMAX!

Facciamo il possibile per semplificarti il lavoro. Ecco i servizi che abbiamo pensato per te.

OX Work Card

Ottimax è il partner ideale dei professionisti. Scopri tutti i servizi.

Centro Edilizia

Entri, carichi e porti via. Risparmi tempo e sei pronto a ripartire.

Consegne

Se hai ordinato o acquistato merce, te la consegniamo direttamente in cantiere.

Caffè gratuito

Ti offriamo il caffè gratis tutto il giorno e cappuccino e cornetto fino alle 9.30.